Concetto di cultura: sconosciuta e da far paura

La cultura è un concetto decisamente osticoconcetto di cultura

concetto di cultura
A proposito del concetto di cultura, si è già parlato di analfabetismo funzionale- qui il link all’articolo– e di quanto sia allarmante la sua diffusione in Italia. Eppure, l’analfabetismo funzionale non è affatto una malattia incurabile, ed è risolvibilissimo approcciandosi nel modo corretto alla cultura.

Il concetto di cultura è di fatto ostico da descrivere, nessuno sa come definirla, milioni ci hanno provato e altrettanti ci hanno rinunciato. Ma non è nulla di così astruso, la cultura è semplicemente tre cose insieme: apertura mentale, volontà di andare oltre le apparenze, necessità di interrogarsi sempre rifiutando l’accettazione passiva. Poi ci sono i colti e beati loro, il possesso della cultura è per i pochi che godono di qualità innate rare, prima fra tutte una memoria formidabile, poi una spiccata capacità di analisi. L’amore per la cultura, però, può essere di tutti, basta non scappare.

Allora perché tanta gente fugge dalla cultura? Quali sono i motivi che portano a tenersi alla larga da tutto ciò che possa un poco mettere in moto il cervello?

CONCETTO DI CULTURA – LA CULTURA È NOIOSA
Non è vero: la cultura è divertentissima. Ogni volta che si scopre qualcosa di nuovo ci si diverte e se magari una volta un museo faceva venire mal di schiena al solo ingresso, oggi la situazione è notevolmente cambiata, esistono realtà museali che sperimentano sempre nuovi allestimenti e interazioni. Basta pensare alla sala dei Faraoni al Museo Egizio di Torino, come al Museo del cinema, sempre a Torino, praticamente un giocattolone. Oppure il museo di Scienze Naturali a Milano, dove si trovano diorami spettacolari.
Le possibilità che oggi offre la tecnologia, poi, danno la possibilità di guardare un film ben fatto o uno spettacolo teatrale che non proponga sciocchezze trovandoli divertenti.

CONCETTO DI CULTURA -LA CULTURA È TROPPO “ALTA”
E io, persona comune, non mi sento preparato e mi vergogno. Addirittura ho paura di essere mal giudicato o deriso. Nulla di più sbagliato: alle mostre, così come alle presentazioni di libri o simili, si trovano persone che conoscono la meravigliosa arte di farsi gli affari propri. Per questo sono luoghi dove si sta in pace, anche se affollati. Chi apprezza la cultura in genere non rompe le palle ed è geneticamente portato a non giudicare né immischiarsi nelle vite altrui. Guardatevi da quelli con la puzza sotto il naso, non sono colti, ma ignoranti bravi a fingere.

CONCETTO DI CULTURA -LA CULTURA È FATICOSA
La testa è già troppo provata e piena di stress, con tutto che corre alla velocità della luce e lascia senza fiato a stargli dietro. Che la cultura sia una fatica è una falsa credenza, invece rilassa la mente poiché le dà modo di evadere e volgersi al bello, staccandosi da tutta la porcheria con cui abbiamo quotidianamente a che fare. Lascia la piacevole sensazione di non aver buttato via il tempo, nonché di respirare aria pulita dal fetore immondezzaio che sta fuori. Ci si rifugia in un mondo protetto, altro, dove domina il lato migliore dell’animale uomo.

Non occorrono lunghi viaggi per ampliare la conoscenza, è sufficiente recarsi fuori porta o nella propria città, evitando la banalità dei soliti centri preconfezionati. Internet tra l’altro ci offre la possibilità di scoprire luoghi vicini a noi che nemmeno sapevamo ci fossero. Qui, per esempio, il link a un articolo su Borgo Campidoglio a Torino.

La pigrizia è una brutta bestia. Appare più facile accogliere passivamente immagini, suoni e parole già pronte e ci si affida a programmi televisivi beceri e musica spazzatura, nella convinzione di svagarsi. In realtà poi ci si trova più stanchi e svogliati di prima, poiché la mente immagazzina tanto marcio e va progressivamente atrofizzandosi. Certamente, a un bel rintronamento collettivo c’è chi è molto interessato, facile capire il perché: si è più facilmente plagiabili, e obbedienti. Quindi, molto è progettato allo scopo, dalla tv che dà dipendenza alle luci dei centri commerciali.

La cultura serve proprio a far riposare il cervello, non il contrario, e non è per pochi. Certo, al concetto di cultura alcuni non potranno mai approcciarvisi, non c’è niente da fare e li lasciamo volentieri struggersi dietro al pallone. Per tutti gli altri, è solo questione di abbandonare i pregiudizi.

Elisa Rolfo

SIGNIFICATO DI CULTURA

 

Summary
Concetto di cultura: sconosciuta e da far paura
Article Name
Concetto di cultura: sconosciuta e da far paura
Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.