Oltraggio a pubblico ufficiale. Cosa resta del fascismo nel Codice Penale italiano

L’oltraggio è considerato più grave se riguarda un pubblico ufficiale

oltraggio a pubblico ufficialeL’oltraggio a pubblico ufficiale, ovvero l’articolo 341 bis (il bis è dovuto al fatto che l’art. 341 è stato abrogato, per poi essere riscritto), è uno degli articoli più fastidiosi del Codice Penale Italiano.

Chiunque, in luogo pubblico o aperto al pubblico e in presenza di più persone, offende l’onore ed il prestigio di un pubblico ufficiale mentre compie un atto d’ufficio ed a causa o nell’esercizio delle sue funzioni è punito con la reclusione fino a tre anni.

Il concetto è ripreso anche quando si parla di aggravanti:

Art 61. Circostanze aggravanti comuni. Aggravano il reato […] le circostanze seguenti:
[…]
10) l’avere commesso il fatto contro un pubblico ufficiale o una persona incaricata di un pubblico servizio, o rivestita della qualità di ministro del culto cattolico o di un culto ammesso nello Stato, ovvero contro un agente diplomatico o consolare di uno Stato estero, nell’atto o a causa dell’adempimento delle funzioni o del servizio;

Leggere trafiletti di questo genere fa male agli occhi. Nessuno, infatti, dovrebbe essere oltraggiato, qualunque funzione stia svolgendo. Tutti meritano il medesimo rispetto, si tratti di un poliziotto, di un console o di un panettiere. Consideriamo anche le infinite possibilità di intimidazione che permette un tale articolo: la frase “Ti denuncio per oltraggio a pubblico ufficiale” è abusata da chi indossa una divisa, così come dalla magistratura italiana, di modo da potersi rivolgere a un interlocutore con arroganza senza che questo possa difendersi o anche solo protestare.

Quanti, ogni giorno,vengono oltraggiati, soprattutto sul lavoro, quante volte siamo aggrediti e offesi nella nostra dignità? Perché non dovrebbe essere grave allo stesso modo per tutti? Il carabiniere in servizio, il console o l’ambasciatore meritano di essere rispettati quanto l’operaio o il venditore ambulante. Diversamente, si torna al Medioevo, o alla dittatura. Scrivere per il web permette di analizzare questioni che sui codici non compariranno mai.

L’oltraggio a pubblico ufficiale ci presenta un’altra affinità tra l’attuale Codice Penale e il fascismo (così come la pubblicazione della sentenza penale di condanna), poiché durante il regime offendere un potente o uno squadrista era gravissimo, mentre a prendersela con un contadino si rischiava ben poco.

Elisa Rolfo

 

Summary
Oltraggio a pubblico ufficiale. Cosa resta del fascismo nel Codice Penale italiano
Article Name
Oltraggio a pubblico ufficiale. Cosa resta del fascismo nel Codice Penale italiano
Description
L'oltraggio a pubblico ufficiale è un articolo di chiara matrice fascista
Author

6 Comments

  1. Pingback: Professoressa insulta i poliziotti. Come si crea un caso mediatico

  2. Pingback: Ubriachezza abituale. Richiami all'ideologia fascista nel Codice Penale

  3. Pingback: Magistratura italiana, universo sconosciuto. Il vero potere è nascosto

  4. Pingback: Si masturba sul bus a Torino, eiacula su una ragazza, ma è libero

  5. Pingback: Pubblicazione della sentenza penale di condanna. Codice Penale fascista

  6. Pingback: Diritto alla difesa. Pensiamo esista per tutti, ma è una bufala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.